Scadenza del credito

La scadenza del credito:

– coincide con l’esigibilità del credito per le entrate tributarie ed extra-tributarie;

– coincide con l’esercizio finanziario in cui è adottato l’atto amministrativo di impegno relativo al contributo o al finanziamento, nel caso di entrate derivanti da trasferimenti e contributi da altre amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alle modalità temporali ed alle scadenze in cui il trasferimento è erogato.

A tal fine è auspicabile che ogni amministrazione pubblica che impegna spese a favore di altre amministrazioni pubbliche ne dia comunicazione ai destinatari.

Per quanto riguarda le erogazioni effettuate dal Ministero dell’interno agli enti locali in base alla normativa vigente, il rispetto di tale principio viene assicurato attraverso la divulgazione degli importi delle cosiddette spettanze attraverso il sito internet istituzionale.

Tale strumento di divulgazione può essere adottato anche dagli altri Enti.

Nel corso della sperimentazione tale principio è applicato solo con riferimento ai trasferimenti e ai contributi tra amministrazioni pubbliche che adottano il medesimo principio della competenza finanziaria.

In ogni caso i trasferimenti sono accertati sulla base di un formale piano di riparto tra gli enti del comparto;

– coincide con i termini di pagamento previsti nel permesso di costruire, mentre la registrazione contabile dell’operazione è effettuata al momento del rilascio del permesso.

 

RIFERIMENTI

  • D.P.C.M. 28 dicembre 2011 – Allegato 2 La contabilità finanziaria